Equitazione, Longines Global Champions Tour: il Gran Premio va al francese Robert

ROMA – Parla francese il secondo Gran Premio del Longines Global Champions Tour di Roma. In sella al suo Vangog du Mas Garnier, Olivier Robert si è laureato nuovo re al Circo Massimo grazie alla vittoria ottenuta con 0/0-40.62 al termine un combattuto barrage tra 5 binomi. Sul podio, insieme al cavaliere transalpino, la svedese vincitrice del Gran Premio di sabato scorso, Malin Baryard-Johnsson su H&M Indiana (0/0-41.32) e l’elvetico Bryan Balsiger con Twentytwo des Biches (0/0-42.27). Si infiamma la lotta al vertice per il titolo individuale del circuito, con un cambio in vetta alla classifica che vede ora in testa a pari punti (228) lo stesso Robert insieme al britannico Ben Maher. Scivola in terza posizione (222) l’australiana Edwina Tops-Alexander, prima in classifica alla vigilia della doppia tappa del concorso capitolino. Unica azzurra nella top 10 del Gran Premio, l’amazzone Giulia Martinengo Marquet, settima con 4/77.43.

Balzo in vetta

Con la vittoria nel secondo Gran Premio di Roma, Olivier Robert vola in vetta alla classifica del circuito a quota 228 punti in condominio con il britannico Ben Maher. Ma il transalpino, già proiettato ai Super Playoff di Praga, annuncia che salvo ripensamenti rinuncerà alla doppia tappa finale in Slovacchia: “A Samorin non ci sarò – spiega Robert – la mia stagione si chiude qui e sicuramente non vincerò la competizione individuale, ma sono contento del mio percorso di quest’anno e aspetto l’appuntamento di Praga. È stata una stagione fantastica. Non credevo di poter gareggiare così a Roma. Vangog du Mas Garnier è stato fantastico, ho rischiato un po’ nel barrage ma oggi è stata proprio la mia giornata fortunata. E’ incredibile, è la prima volta che vengo a Roma sia da cavaliere che da turista e sono stati dieci giorni veramente incredibili”.

La gara a squadre

Va ai Valkenswaard United (4/145.98) la vittoria della seconda tappa romana della Global Champions League. Dopo il trionfo di sabato scorso degli Shanghai Swans, è il team olandese a festeggiare al Circo Massimo grazie alle performance dello svedese Peder Fredricson e dell’australiana Edwina Tops Alexander. Secondi e terzi, invece, gli Scandinavian Vikings (8/143.25) e i New York Empire (8/144.47). In virtù della vittoria di oggi, i Valkenswaard United consolidano il primato in classifica portandosi a 277 punti. A due tappe dal termine della regular season restano solo due le squadre che possono ancora insidiare il team olandese per il titolo: gli Shanghai Swans, secondi a 256 punti, e i Paris Panthers, terzi a 253. Peder Fredricson su H&M All In (0/69.51) si è aggiudicato anche la 155 a tempo – GCL – Second Competition, davanti al connazionale Henrik von Eckermann in sella a King Edward (0/70.34″) e Shane Breen su Z7 Ipswich (0/72.54″). Nel CSI2* Grand Prix Regione Lazio (145, a barrage) vittoria per la francese Nina Mallevay, seguita dalle italiane Michol Del Signore e Carla Cimolai.

Argomenti

Related Posts

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Stay Connected

2,985FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Recent Stories