Invitational Rotary team racing, a Cagliari vela d’autore

CAGLIARI – Vela internazionale d’autore, in un mix di storia, tradizioni e solidarietà. Da giovedì a domenica 15, appuntamento con gli equipaggi di alcuni dei principali yacht club al mondo nelle acque del golfo degli Angeli. L’Invitational Rotary team racing regatta 2022 è cornice di un evento che mette al fuori, a poca distanza del quartier generale di Luna Rossa, i circoli velici “Eastern YC”, fondato nel 1870 a Marblehead (Massachusetts, Usa), “Royal Thames YC”, 1775, Knightsbridge (Londra) e “RoyalYacht Squadron”, fondato nel 1815, considerato il più prestigioso della Gran Bretagna, ha sede a Cowes, Isola di Wight. Al fuori anche il “Bayerischer YC”, nato nel 1888 nel lago di Starnberg, Baviera, e lo “YC Costa Smeralda”, fondato nel 1967 a Porto Cervo dall’Aga Khan con Andrè Ardoin, Giuseppe Mentasti e Luigi Vietti. A fare gli onori di casa la imbarcazione della Società Canottieri Ichnusa Cagliari, sorta nel 1891 nel cuore del capoluogo. In breve, emozioni e spettacolo di alto profilo.

L’evento – patrocinato dal Rotary Club di Cagliari con con i Canottieri – ha per campo di regata lo specchio di mare del porto turistico. Ogni squadra comprenderà almeno due donne, sarà composta da due barche (messe a collocazione da armatori locali), due skipper e un equipaggio di quattro persone. La regata si svolge con le regole del Team racing. “Una sfida a squadre che agevola l’amicizia tra i partecipanti e promuove nel mondo le città ospitanti” dice Stefano Liguori, velista cagliaritano che ha ideato la manifestazione per il Rotary locale. Il Team race è una evoluzione del Macht race, nota per la sfida “imbarcazione contro imbarcazione” tipica della coppa America. In questo fine settimana due barche della stessa squadra ne sfidano altrettante di un altro team con scafi usati a rotazione. “La vittoria non andrà a chi arriva primo ma all’equipaggio che non arriva ultimo. Il regolamento non prevede professionisti a bordo e un un’età media non inferiore a 32 anni” spiegano gli organizzatori. Il pubblico potrà partecipare all’evento e seguire la gare dalla Calata dei Mercedari. E il puro arriva in coda: la regata è inserita in un progetto umanitario del Rotary Club Cagliari che prevede una raccolta fondi da devolvere ai profughi della guerra in Ucraina ospitati in Sardegna.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimani Connesso

3,312FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Storie Recenti