Draghi riceve Sanna Marin. Segnale di guerra alla Russia anti Nato

L'agenda da segretario in pectore della Nato di Draghi tra la bella Sanna Marin e i leader i Macedonia e Georgia

La antagonismo in Ucraina sta cambiando la geografia della Ue, della Nato e degli approvvigionamenti energetici. Le spinte vedono la Svezia e la Finlandia bussare tangibilmente alle porte della Nato; Kiev, Georgia e i Paesi balcanici vorrebbero avvicinarsi alla Ue; l'Italia e, più  in generale l'Europa, vorrebbero ridurre la propria dipendenza dal gas russo. L'agenda cosmopolita del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, si muove su queste tre direttrici: mercoledì  18 a palazzo Chigi ci sarà  l'incontro con la giovane premier socialista finlandese, Sanna Marin.

Il vertice della Nato sarà a Madrid il 29 e 30 giugno. La prospettiva Unione Europea può essere la chiave di lettura degli incontri che Draghi avrà il 23 maggio a Roma con il premier bulgaro Petkov, il 24 maggio, sempre a Roma, con il premier della Macedonia del Nord Kovachevski, il 7 giugno a Roma la Presidente della Georgia Zourabichvili (sono in puro miglioramento anche le relazioni tra Nato e Georgia). 

A destare attenzione, in particolare, è il ricevimento dell'avvenente Sanna Marin. Come scrive il Foglio, si tratta anche di "un messaggio che l’Italia spedirà alla Russia. Immaginate la foto dei due insieme appena – cioè subito – le vedranno a Mosca. Una finlandese a Roma. Con un capo del governo che tiene la barra dritta sulla Nato, reduce da una visita alla Casa Bianca e con un’agenda cosmopolita che torna a farsi fitta".

Un messaggio diretto motlo forte che si somma anche all'incontro coi rappresentanti di Skopje e Tbilisi, in cui Draghi facendosi alfiere di Joe Biden parlerà di un ulteriore allargamento della Nato. Più che l'agenda di un premier, sembra l'agenda del prossimo segretario generale della Nato in pectore. Prevedibile che in Russia non siano particolarmente felice delle mosse dell'Italia.

Leggi anche: 

Conte minaccia la crisi di Governo: "Ci trattano come molestatori"

Sondaggio Governatori: Musumeci delude, la top 20. Classifica

Putin a rischio golpe: perchè gli uomini forti di Mosca lo vogliono far fuori

Confindustria, la crisi gela la produzione: gas su del 698% rispetto pre Covid

I sondaggi di Affari sulle Regioni fanno discutere, anche Maurizio Crozza

Top Communicator of the Year: premiato il direttore di Affari, Angelo Perrino

Cessione Milan/Eliott preferisce Red Bird: intervista con Scotti di Affari.VIDEO

BPER Banca, al via la prima mostra sull'Archivio Storico del Gruppo

Utilities, il workshop sulla ventiduesima edizione dell’Osservatorio Agici-Acc

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimani Connesso

3,376FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Storie Recenti