Jacobs: “Al Mondiale di Eugene voglio una medaglia”

“Sono tornato dall’infortunio, ho rimesso base in pista e questa era la cosa che più mi interessava. Credo di stare abbastanza bene, anche se poi l’obiettivo capitale sono i campionati del mondo”. Marcell Jacobs, campione olimpico dei 100 metri, sta per partecipare al Meeting di Stoccolma, valido per la Diamon League. Un appuntamento che segna il suo ritorno a livello internazionale. “Questo infortunio mi ha procurato un brutto stop proprio nel bel mezzo della stagione, ora è importante fare più gare possibili per ritrovare la forma. Non c’è tanto tempo, ma nella mia carriera non c’è mai stato niente di facile e non è questo che mi spaventa”.

Jacobs: “Negli Usa deciderò se fare una gara prima di Eugene”

Il meeting di Stoccolma servirà per ritrovare le giuste sensazioni in vista del Mondiale di Eugene, in programma a metà luglio, dopo il 10”12 percorso agli Assoluti di Rieti. “Sto molto meglio, non vedevo l’ora di tornare in pista. Sono super concentrato sui campionati del mondo, questo è il mio obiettivo, e spero di essere in forma ideale per due settimane”. Un’altra gara prima del Mondiale?. “Sì, ci sto pensando. Partirò per gli Stati Uniti subito dopo Stoccolma e starò in un training camp in Oregon, poi deciderò se fare un’altra gara”.

Jacobs vince i 100 metri agli Assoluti di Rieti in 10″12: “Belle sensazioni”

25 Giugno 2022

Kerley, il rivale di Jacobs

Tra i suoi principali avversari, a Eugene, ci sarà Fred Kerley, battuto a Tokyo, che quest’anno ha dato spettacolo ai Trials correndo in 9.76. “Ho un ottimo rapporto con Fred, siamo amici. Non vedo l’ora di correre contro di lui e di misurami contro i migliori. Il tempo di 9.76? Una medaglia d’oro a Eugene è più importante di un tempo particolarmente veloce”.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimani Connesso

3,515FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Storie Recenti