Europei di nuoto a Roma, via al countdown. Federica Pellegrini: “La nazionale più forte di senza fine”

ROMA – “Questa è la piscina più bella del mondo” assicura Massimiliano Rosolino, che ha vinto alle Olimpiadi in Australia e ai Mondiali in Giappone ma a Roma mai una medaglia pesante. Non ha avuto insomma la possibilità che avranno Paltrinieri, Ceccon, Quadarella, Martinenghi, Pilato e tutti gli azzurri che si preparano agli Europei 2022, in programma dall’11 al 21 agosto. Nel Parco del Foro Italico che ospiterà il nuoto, il nuoto artistico (al Pietrangeli), i tuffi e i tuffi dalle grandi altezze (al debutto, nell’area che corrisponde al Bar del tennis), mentre il Lido di Ostia diventerà il regno di Paltrinieri con le gare di nuoto in acque libere. “Siamo qui per lodare l’escalation del mondo del nuoto” annuncia Rosolino in qualità di presentatore della squadra azzurra e di ambassador (insieme a Tania Cagnotto e Filippo Magnini), e la coincidenza del terzo Europeo in Italia (l’ultimo nel 1983) poco dopo il magnifico Mondiale di Budapest (22 medaglie) sembra giocare a favore di uno sport che continua a crescere anche dopo il ritiro di Federica Pellegrini. vigente, ovviamente, a Roma nelle vesti di madrina. Come Paltrinieri è diventato il protagonista di uno spot in cui riprese mozzafiato della capitale si concludono col lancio del campione olimpico di una moneta nella fontana di Trevi. “Mi sento a casa qui” le parole di “Greg”. “E’ un’emozione unica: aspettavo gli Europei di Roma da tanto tempo. C’è bramosia di far bene, perché ci verranno a vedere tante persone, i famigliari e tanti amici. Cercherò di ottenere il massimo sia in piscina che in acque libere “.

Benedetta Pilato: “In acqua con facilità, siamo l’Italia dopo Fede”

di

Alessandra Retico

08 Agosto 2022

Trentamila biglietti già venduti, 14 i network televisivi collegati e 49 le nazioni iscritte. A rappresentare il Team Italia 102 atleti, tra i quali nove medaglie olimpiche, dieci ori mondiali e due primatisti del mondo (Pilato e Ceccon). Per molti atleti è un’occasione speciale per andare sul podio di fronte al pubblico di casa, ma molti già guardano avanti, alle Olimpiadi 2024. “Questo Europeo rappresenta una grande occasione per la città di Roma, ma sarà utile ovviamente per verificare a che punto è il percorso che ci porterà a Parigi 2024” assicura il direttore tecnico Cesare Butini. “Presentiamo una squadra allargata e giovane per guardare già al futuro. Grazie alla federazione ho potuto convocare anche atleti più giovani, nove di loro son nati dopo il 2000 e questo significa che guardiamo al futuro. E’ una squadra giovane e che andrà lontano”. “Questa è la nazionale più forte di sempre. Vincerà più di dieci ori” annuncia la campionessa che ha tagliato il nastro dell’inaugurazione degli Europei: Federica Pellegrini.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimani Connesso

3,515FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
spot_img

Storie Recenti